giovedì 30 aprile 2009

Marlboro Gold KS

Innanzi tutto volevo scusarmi con tutti voi che seguite questo blog per la lunga attesa che ha preceduto questa recensione, ma anche i blogger hanno una vita piuttosto incasinata.
Dopo quest'atto dovuto passiamo a parlare delle sigarette oggi recensite, una delle 3 sigarette più fumate dello stivale, e credo anche nel mondo.
Penso che tutti i fumatori-almeno una volta nella vita- si siano trovati tra le mani una Marlboro Light, ops Gold, dopo le ultime censorie leggi anti-fumo e anti-fumatori.
Credo che una sigaretta come questa non necessiti lunghi preamboli e presentazioni, quindi senza dilungarmi oltre passiamo alle valutazioni, che vi avviso fin d'ora non saranno scevre di sorprese...

Sapore: 6/10 Sufficienza piena, se la Marlboro Gold andasse a scuola i prof. direbbero "è intelligente ma non si applica". Basterebbe poco alla Gold per primeggiare in gusto, infatti la qualità in casa Morris (Philip Morris ndr.) c'è sempre stata, ma sembra che questa sigaretta si accontenti di poco: non vuole strafare, non vuole esagerare, vuole essere neutra e imparziale....vuole insomma continuare a essere "la sigaretta"...per tutti e senza condizionali...Sempre neutra ma impeccabile...un po' come la Svizzera(dove tra l'altro c'è la loro sede legale)

Stordimento: 3/6 Anche se la censura ha stabilito che Light incentiva a fumare, una sigaretta anche se diventa Gold resta leggera. Stordimento contenuto, quasi soppresso come del resto chiede chi compra queste sigarette, niente a che vedere con le sorelle Rosse...ma del resto Oro o non Oro, Light in italiano vuol dire proprio leggero.

Qualità: 8,5/10 Come si diceva poche righe sopra la qualità Philip Morris-e specialmente Marlboro- è indiscutibile: tabacchi scelti, ottimo american blend, equilibrato e corretto.
Una miscela che un palato fine troverà di certo anonima, ma questo anonimato è proprio quello che si voleva ottenere, per creare una sigaretta trasversale, fumata tanto dal metalmeccanico quanto dal pariolino. Una miscela che ha fatto scuola, una qualità indiscutibile.

Originlità: 5/5 Meno di un mese fa questo punteggio sarebbe stato molto più basso ma il nuovo packing mi ha stregato: pacchetto in stile minimal e simbolo snellito e ringiovanito, dopo anni di immobilità era quello che ci voleva per svechiare il brand. Complimenti, adesso aspettiamo qualcosa anche per le rosse però....

Personalità: 2,5/5 Voto difficile questo, perchè ci siamo dovuti chiedere se una sigaratte volutamnete anonima non fosse proprio per questo personale: la risposta è un "ni" nel senso che è si anche questa una caratteristica distintiva e peculiare, però non giustifica un punteggio di elitè, che invece spetta a quelle sigarette che hanno una personalità marcata e forte. Le Gold hanno fatto scuola, ma sono pur sempre le più imitate (e imitabili).

Stile: 3/4 Se è vero che fumare Marlboro massifica, e che molti le fumano solo perchè sono uno status symbol, è anche vero che non si può valutare solo questo. Fumare Marlboro dopo aver provato anche altre sigarette è una scelta che ha il suo stile: vi piace una sigaretta liscia, pura e semplice. Anche questo è Stile...

Totale 28/40

Ed ecco a voi le Gold...forse a qualcuno il punteggio sembrerà basso, ma per una sigaretta che a scelto di essere comunque popolare è una gran bel risultato (vedete le Merit che scempio fanno partendo sostanzialmente dalla stessa base).
Le Gold nel nuovo pacchetto hanno guadagnato quell'appeal che il tempo stava lentamente erodendo, una mossa di marcketing davvero riuscita.
Ci sono solo due piccoli appunti che vorremmo fare a margine, ovvero innanzitutto sul restrogusto chimico che puntualmente ogni sigaretta Philp Morris lascia in bocca, vorremmo davvero vedere una Marboro "additive free"....quando?
E poi il prezzo è un pochino alto, d'accordo la qualità ma non stiamo certo comprando un prodotto d'elitè...portare le Marboro al prezzo delle concorrenti Camel sarebbe inteligente e giusto...non credete?

P.s. scusate se manca la foto...ripareremo presto

55 commenti:

  1. bella recensione dopo tanto tempo..anche se è una delle poche sigarette ke non fumo volentieri...a quando una recensione delle dunhill red ks?

    RispondiElimina
  2. A proposito di dunhill ks....meglio queste o le davidoff classic?

    RispondiElimina
  3. ok cambiare il look alle gold ma le rosse non si cambiano.
    Perchè cambiare il look perfetto di una Marlboro rossa?

    RispondiElimina
  4. Riguardo alle Dunhill saranno davvero tra le nostre prossime recensioni, sui confronti sono abbastanza contrario perchè tra due sigarette di così alta qualità è tutta questione di gusti...anche se io credo che le Dunhill siano un gradino sopra le Davidoff classic...le trovo anzi in aperta competizione con le Magnum.
    Riguardo le Marboro credo invece che anche le rosse andrebbero svecchiate se non altro per mantenere il family feeling con le sorelle Gold...e poi non trovo così perfetto il looki Marboro
    Grazie comunque a tutti voi che continuate a seguirci

    RispondiElimina
  5. salve, forse vado in contro corrente alla recensione, ma essendo un operatore nel settore dei tabacchi (non faccio il tabaccaio ma lavoro per una multinazionale senza fare nomi) sento in dovere di fare un appunto su quanto detto.
    in particolare proprio del retrogusto chimico che scrivi di sentire.
    Ebbene in realtà le Marlboro di qualità nel blend ne hanno ben poca, non sono assolutamente fatte con i migliori tabacchi, anzi direi che sono al limite della mediocrità, è solo grazie al trattamento chimico, e in particolare a quello dell'ammoniaca (candeggina....)e di altri 600 additivi che acquistano qualità, ma è solo percepita....
    il trattamento con ammoniaca infatti fa si che quando inspiri il fumo si liberi all'interno degli alveoli polmonari una maggiore quantità di nicotina percepita, che nel tempo genera dipendenza nella marca specifica, oltre a quella della nicotina stessa.
    Dagli anni 70 (anno di introduzione del trattamento all'ammoniaca da parte di philip morris) si è reggistrato un aumento delle vendite del prodotto direttamente proporzionale all'aumento del'ammoniaca con la quale venivano trattate, passando da un prodotto di nicchia al 1° prodotto venduto in italia (il 2° per vostra informazione è l' MS prodotta con tabacchi italiani e che non è prodotta con l'amercan blend).
    Quello che percepiamo spesso è solo frutto dell'ingegno di altre persone che ci portano a avere sensazioni discordanti con la realtà stessa.
    Per quanto riquarda il re-styling del pak in realtà non è solo una mossa di marketing, ma semplicemente l'anticipo di una legge che da qualche tempo pare verra emanata...
    Si vocifera infatti che presto tutte le grafiche dei pachetti dovranno essere bianche o nere, stilizzando al minimo i marchi, in maniera tale da evitare un'incentivazione al fumo dovuta all'appariscenza derivata dalla varietà di forme, colori e scritte riportate su ogni singolo pacchetto!

    RispondiElimina
  6. Volevo ringraziarti moltissimo per il tuo commento. Davvero una miniera di informazioni e sapere che anche persone come te passano dal mio blog mi riempie d'orgoglio.
    Detto questo non hai fatto altro che avvalorare la mia tesi sulla ricerca sempre di sigarette additive free. La legge sui pacchetti stillizzati non l'avevo mai neanche sentita e quindi è una news del tutto di prima mano.
    Detto questo ti sarei grato se ti andasse di contattarmi direttamente via mail...se si lascia un commento di conferma e ti darò la mail del blog.
    Ah comunque credo anche di sapere per quale produttore di tabacco lavori, dato che sono davvero pochi quelli che hanno personale in Italia e non usano in nessun brand additivi...
    Grazie del contributo Lo Staff

    RispondiElimina
  7. X l'operatore del settore tabacchi:

    Vista la tua buona competenza sull'argomento tabacco, volevo chiederti cosa ne pensi del tabacco trinciato, se questo può essere considerato un fumare più naturale ed eventualmente sulla qualità delle diverse proposte del mercato italiano...Grazie..

    RispondiElimina
  8. grazie per i complimenti,che noi gradiamo sempre,soprattutto se fatti da esperti come te,da assiduo frequentatore del tuo blog ho letto il commento,quella dell'ammoniaca è una vecchia storia,da fumatore abituale mi sembra che la qualità delle marlboro non sia poi cosi scandalosamente bassa,anzi si tratta di un american blend molto particolare,se la sua particolarità è un fatto naturale o dovuto alla chimica ovviamente non posso scoprirlo usando i 5 sensi,e non lavorando in una fabbrica di marlboro non lo posso sapere in ogni caso con certezza,in buona fede spero si tratti di buoni tabacchi.Spero con tutto il cuore he alla pleiade di sciagurati interventi normativi adottati in sede europea,non si aggiunga anche quello descritto nel commento,prima di tutto sarebbe un insulto alla comune intelligenza dell'uomo medio,in quanto la ratio di tale provvedimento sarebbe inequivocabilmente la seguente:Cari cittadini,voi siete talmente stupidi da non rendervi conto che fumare fa male,allora visto che gia noi legislatori decidiamo cosa dovete fumare attraverso i limiti di catrame e nicotina,ora non paghi di ciò dobbiamo decidere noi come deve essere la presentazione grafica delle vostre sigarette,perchè voi siete talmente imbecilli da farvi attiare da un brand attraente come mosche dal miele,presupponendo che la scelta del brand da consumare sia effettuata esclusivamente sulla grafica del pacchetto,personalmente mi sento insultato,indignato e disgustato,sperando che tutto ciò non sia vero,non piace essere ptreso per imbecille da persone che non conosco, e senza presunzione non credo di essere l'unico a pensarla cosi.

    FUMARE CON STILE STAFF

    RispondiElimina
  9. Vorrei chiedervi un parere: da quando le Marlboro Light sono diventate Gold (con il "restyling" del pacchetto) ho notato un netto cambiamento del sapore, nonostante abbiano le stesse concentrazioni di catrame, nicotina ecc.
    Appunto le Gold risultano essere leggermente più aspre delle care vecchie Light.
    Non sono l'unico ad avere notato questa differenza.
    Spero in qualche vostro chiarimento in merito.
    In attesa di risposte..grazie ancora!

    RispondiElimina
  10. Perchè non recensite le LUCKY STRIKE SILVER?
    Secondo me ottime sigarette nel segmento Light....

    RispondiElimina
  11. Come le giudicate le marlboro gold confrontandole con le nuove mx4 flavor. Ambedue le sigarette hanno gli stessi valori di catrame e nicotina. E delle chesterfield blu cosa ne pensate?

    RispondiElimina
  12. per me me non ci sono problemi, anzi! lasciami l'e-mail cosi ti contatto.
    comunque tante multinazionali hanno personale in italia non sono poche.... però sono poche quelle che hanno nel portfolio brand 100% tabacco sernza aromi aggiunti... e detto questo ti ho dato un grande indizio.

    Per quanto riguarda le grafiche, lo stato non pensa che noi siamo stupidi e non capiamo che faccia male fumare o tantomeno siamo atratti da dei colori sgragianti.
    Vuole semplicemente scaricare tutta la sua responsabilità potendo dire "te l'avevo detto" tutto qui!
    se ci pensi tra accisa e IVA lo stato prende circa il 76% di tasse su un pacchetto di sigaretteil 10% il tabaccaio e il 14% l'azienda produtrice.
    secodo te chi è il primo a voler che tu smetta di fumare? di certo non lo stato! se fai due rapidi conti, capisci quanto denaro genera il mondo del tabbacco all'erario... contando che il tabaccaio guadagna il 10% di quello che vende. La multinazionale prende il 14% su tutte le proprie marche vendute in italia, lo stato prende il 76% della vendita di tutte le marche in italia!
    e poi devi aggiungere... le tasse che paga il tabaccaio, le mie tasse come dipendente, le tasse della multinazionale...
    L'italia non è un mercato libero nel tabacco, esiste un monopolio, da qualche anno è solo fiscale, vuol dire che il governo italiano non produce piu sigarette direttamente (le nazzionalissime MS non sono prodotte dallo stato bensi dalla B.A.T che ha comprato quanto rimaneva dell' Ente Tabacchi Italiano ex monopolio di stato) loro perendono solo i proventi generati dalle vendite senza fare nulla.
    Se in italia intenti una causa contro una multinazionale per i danni causati dal fumo è lo stato che paga in prima persona non la multinazioale, in virtu che noi vendiamo i nostri prodotti allo stato ed è lui che li rivende alla popolazione tramite i propri punti vendita (il tabaccaio)

    RispondiElimina
  13. sei stato come sempre molto più che esauriente. Come ti dicevo mi piacerebbe parlarti in privato. La mia mail, che possono usare tutti i nostrivisitatori è lasigaretta@gmail.com
    A presto

    RispondiElimina
  14. Stamattina comprate le nuove Marlboro Gold Touch...STREPITOSE..come gusto...leggerezza,sapore e appagamento...e STILE da vendere...pacchetto nero e sigarette leggermente + fine del normale....Finalmente un prodotto nuovo di livello superiore anche per il ns. amato paese....Recensitele!

    RispondiElimina
  15. sono anche io nel settore tabacco.
    in primis voglio dire che TUTTE le sigarette fanno male!!! e che TUTTE hanno addittivi! e con questo..rispondo al "collega" della concorrenza, che voleva sminuire marche a favore dei "suoi brands"
    è indubbio che hanno additivi, e qs riguarda TUTTE le marche, ed è cosa nota.
    ma è anche vero che il tabacco, in quanto foglia di tabacco, quindi prodotto naturale e agricolo ha diverse qualità, dalle + pregevoli alle più mediocri.
    avete mai trovato nelle siga dei veri e propri "tronchi" secchi? ...quello da anche l'idea della qualità dei tabacchi scelti.
    poi ripeto, tutti i tabacchi sono trattati.

    nel panorama quindi delle sigarette, quelle più vendute, saranno forse le "migliori" x qulità di tabacchi oh no?
    considerate anche che, più si vendono, più hanno rotazione, più si ha la sicurezza di un prodotto "fresco", e nn stantio" (quindi tabacco secco che brucia male).

    se proprio dovete fumà, fumate le marche di una certa qulità.
    e fanno male tutte comunque!
    nn esistono siga sicure e naturali.

    RispondiElimina
  16. a quando la prossima recensione?

    RispondiElimina
  17. imbecilli, i polmoni sono fatti per l'aria non per il fumo

    RispondiElimina
  18. E' nato un nuovo Blog che spero possa appassionare tutti sul piacere del fumare, naturalmente ci affianchiamo ai blog già esistenti senza voler mettere i piedi in testa a nessuno!

    http://fumare2009.blogspot.com/

    RispondiElimina
  19. Ciao, io ho provato quasi tutte le marche vendute in ITALIA e a mio GUSTO e PARERE le Marlboro Filters(Rosse) costo 4euro e 40 non siano poi un gran che, le sostanze chimiche si sentono eccome, e la qualità del tabacco non mi sembra straordinaria. Di recente ho scoperto che Philip Morris non rispetti minimamente le leggi UE e Italiane, dove prevedono un max di: Catrame 10mg Nicotina 0,9mg e Monossido di Carbonio 10mg poichè avendo fumato quasi tutte le marche FILTERS le Marlboro Rosse, Diana Red ecc ecc risultano più pesanti, da ricordare che le Marlboro 10anni fa rischiavano di essere BANDITE proprio per questo motivo. Perchè le Winston Red risultano più leggere delle Marlboro? Poi tornando sulle sostanze chimiche, perchè non parlare delle Black Devil al cioccolato e alla vaniglia, gustosamente fumabili ma con tante sostanze chimiche dannose, ad esempio, sterilità e altro? Un quesito, se lo Stato ha bandito le Marlboro Menthol, perchè non ha bandito tutte le altre sigarette gusto menta? Comunque confermo la notizia sulla legge sulla riduzione dei colori e dei brand sui pacchetti di sigarette, difatti se ci fate caso, in questi ultimi mesi, tutte le società, stanno facendo GARA a chi fa il pacchetto più bello da esporre nei tabacchi. Il fumo uccide, ok, ma se uno vuole fumare in santa pace, perchè la UE ci piazza scritte in GROSSETTO in ogni pacchetto? Non mi pare corretto, poichè loro ci nuotano dei nostri soldi spesi per fumare. Perchè non scrivevano: TU FUMI E MUORI, NOI CI FOTTIAMO I SOLDI E NON MORIAMO. Era più giusto. Un'ultimo quesito, se in Italia è vietato il MONOPOLIO, perchè quando lo fa lo STATO tutto è normale e tutto tace? Lo STATO infrange una sua legge, appunto quella che dice che il MONOPOLIO è illegale, punibile con una ammenda da 3.000euro a 500.000euro...mi chiamo Cristian e ho 19 anni. Grazie a tutti.

    RispondiElimina
  20. Hai ragione Cristian quando dici che le sigarette aromatizzate sono sicuramnte "ricche" di sostanze chimiche, anche se va precisato che non è mai stata confermata da studi scientifici quella voce che vuole le sigarette al mentolo causa di sterilità.
    Il tema delle scritte sui pacchetti è un tema già lungamente discusso e credo che noi fumatori tuti crediamo sia solo un modo per far vedere che lo stato è contrario al fumo, senza però andare alla radice del problema...perchè non è dirmi una volta che già fumo che mi ucciderà la cosa giusta...è far si che io ragazzo non inizio per nulla...è fare in modo che si crei una smoking culture che porti la gente a non fumare per bisogno ma solo e unicamente per piacere...ma questo diminuirebbe gli entroiti dell'AAMS e non va bene....
    Detto questo la frase che dice che lo stato viola una sua legge non è vera, in quanto la suddetta legge sansice che un'azienda non può vendere in regime di monopolio, e questo accadrebbe se lo stato consentisse, per esempio, alla sola Philip Morris di commercializzare sigarette in Italia.
    Anche perchè la storia recente in Italia insegna che le liberalizzazione(vedi benzina) che dovrebbero portare tramite la concorrenza a una diminuzione dei prezzi, portano invece alla formazione di cartelli che si accordano per alzare i prezzi tutti insieme e aumentare i guadagni a nostre spese...
    non dimentichiamo che, tra i paesi UE l'Italia è uno degli stati nei quali le sigarette costano meno...
    La questione secondo me invece è quella di aprire il mercato favorendo le aziende che producono sigarette additive-free, a basso impatto ambientale, senza disboscare e abbattere foreste e multare-facendone così salire il prezzo e scendere gli acquirenti-quelle aziende che con totale mancanza di rispetto nei confronti del fumatore non si preoccupano di dirci quello che fumiamo come è prodotto, con cosa e a quali costo per l'ambiente e le popolazioni di quell'ambiente...
    Il giorno che vedrò scritto su una sigaratta "questa sigaretta contiene additivi chimici, tabacco espanso e tabacco ogm"...beh allora forse sarò anche contento di vedere il mio caro pacchetto deturpato da una orribile grafica...
    La Sigaretta Staff
    p.s. a breve la prossima recensione...che preannuncio già non riguardare le Marlboro Touch

    RispondiElimina
  21. Ho visto oggi al tabacchi delle sigarette NATURALI, ma di naturale c'è poco, c'è sempre CATRAME e monossido di carbonio...bella strategia per truffarci alla grande. Si chiamano Pueblo e costano 3euro e 80..se era solo tabacco tritato senza sostanze chimiche costavano molto meno e non avevano CATRAME e MONOSSIDO DI CARBONIO...Complimenti a tutti i produttori di sigarette..che siano più onesti

    RispondiElimina
  22. Questa mio caro Cristian è una cosa che farai bene a toglierti dalla testa...il prezzo in Italia ha un minimale di legge e 3,80 è prorpio quel minimale....yesmoke era riuscita a farlo togliere ricorrendo al Tar del Lazio ma credo che in appello la sentenza sia stata ribaltata...secondo nessuna sigaretta non "contiene" o meglio libero monossido di carbonio e catrame, semplicemente perchè sono sottoprodotti comuni a tutte le combustioni...
    Quindi viva le sigarette naturali, ma con la convinzione che il cancro ci viene lo stesso

    RispondiElimina
  23. Quel minimale viene evaso. Futura, Black Devil, Maryland e altre due marche che non ricordo le fanno pagare 3 euro e 60, Winston, Diana, Pall Mall, West, Fortuna, MS e altre 3 euro e 70...

    RispondiElimina
  24. non viene evaso.... il prezzo minimo attuale è 3,60.

    RispondiElimina
  25. si avete ragione scusate ho sbagliato io il minimale è 3,60...
    cmq in ogni caso al di sotto di questo prezzo nn si può scendere...e cmq il tabscco naturale costa più e nn meno di quello chimicamente trattato...

    RispondiElimina
  26. Gianfranco Criscenti15 giugno 2009 13:15

    ADDIO LIGHT: Anch'io ho notato una differenza - purtroppo in peggio - con le marlboro gold. Un sapore aspro. Nulla in comune con le vecchie care light. Oggi ho provato le gold touch, ma anche queste non mi appagano.

    RispondiElimina
  27. Ciao Cristian,
    il catrame è un prodotto della combustione così come il monossido di carbonio. Qualsiasi pianta che brucia produce queste sostanze indipendentemente dagli additivi.

    RispondiElimina
  28. ciao cs ne pensi delle chesterfield blu?

    RispondiElimina
  29. Le uniche sigarette degne di nota del segmento Lights, parlando di Marlboro, sono senza ombra di dubbio le Marlboro MX4...anni luce avanti alle nuove Gold e al loro retrogusto amaro e acido...provatele!

    RispondiElimina
  30. Cristian scusa ma non è vero che la legge impone un massimo di 0,9 mg di Nicotina il massimo è 1 mg come le MS.

    RispondiElimina
  31. Ciao Cristian, le Marlboro al Mentolo non sono mai state proibite tanto è vero che sono nel tariffario dell AAMS (amministrazione autonoma monopoli di stato). La loro "mancanza" è dovuta al fatto che non hanno mai preso davvero piede nel nostro paese.

    RispondiElimina
  32. l'attuale limite europeo per catrame/nicotina/monossido di carbonio è 10/1/10

    RispondiElimina
  33. quando arriva la prosisma recensione?

    RispondiElimina
  34. Domanda:
    quanti di voi hanno cambiato marca in seguito alle modifiche introdotte nelle Marlboro?

    RispondiElimina
  35. ormai il blog è morto...

    RispondiElimina
  36. ...ma io ho provato le touch e mi sto autotassando per comprarle, con questa crisi! Però non posso negare che sento della liquirizia del mentolo dell'ammoniaca (certamente superpresente nelle classiche marlboro light che dopo averne fumato un tot non riuscivo più a respirare) - togliamoci il vizio!

    RispondiElimina
  37. mi piacerebbe conoscere una classifica sulla qualità dei tabacchi per ogni brand...

    RispondiElimina
  38. certo ke cn una recensione delle marlboro gold nn è una grande uscita di scena

    RispondiElimina
  39. io sono più di dieci anni che fumo solo sigarette al mentolo, danno una dipendenza pazzesca, ho provato a tornare alle sigarette normali, non riesco, la gola mi pizzica, ho smesso per otto mesi di fumare, ma poi sono crollato, e di nuovo solo alla menta, le elixir, pacchetto verde.

    RispondiElimina
  40. ciao ! complimenti per il blog,volevo sapere se potevi fare una recensione sulle marlboro gold touch? grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  41. Le sigarette naturali esistono, ad esempio le american spirit se non erro!!
    E poi lasciate le marboro, se dovete fumate tabacco trinciato che è migliore!

    RispondiElimina
  42. Se riuscite a trovarle provate le futura anis!!!!

    RispondiElimina
  43. C A M E L R E G N A

    RispondiElimina
  44. La miglior cosa è tornare a respirare al naturale. Apriamo gli occhi e togliamoci il vizio del fumo. Spendere 4,10 € per un pacchetto di sigarette è diventato un lusso non di poco conto in una famiglia dove arrvare a fine mese si fa molta fatica. Fumare fa solo male e rovina la nostra salute. Facciamo fallire queste aziende venditrici di morte e facciamo in modo che l'AAMS non ci prenda più in giro con gli aumenti improvvisi. Lo Stato fa la lotta alla droga, perchè non proibisce la vendita delle sigarette che come la droga provoca dipendenza e morte?

    RispondiElimina
  45. quali sono le sigarette senza additivi chimici?

    RispondiElimina
  46. le natural american spirit e le pueblo...non mi piacciono xo

    RispondiElimina
  47. Ragazzi basta fumare pensate a scopare..

    RispondiElimina
  48. per chi non lo sapesse il contenuto delle maggiori "case" utilizza fenilpletina azotata che stimola le endorfine producendo dopamina e inducendo assuefazione, venne applicata anche negli alcolici durante il proibizionismo e da allora tutti i vizi divennero capitali in tutti i sensi........

    RispondiElimina
  49. Un Alternativa? la sigaretta elettronica volari
    Sigaretta Elettronica

    RispondiElimina
  50. Ciao a tutti! sono un incallito fumatore ma i costi stanno diventando troppo proibitivi! anche se le buone vecchie bionde fanno molto più male delle più economiche e sembrerebbe salutari sigarette elettroniche come ho letto quì http://www.vaporeblu.it/articolo-quanto-fa-male-il-fumo-della-sigaretta-elettronica le elettroniche mi piacciono troppo di meno delle buone buonissime vecchie bionde :P ma amante delle malboro light qualcuno conosce un alternativa dal gusto e carattere simile alle ML?

    RispondiElimina
  51. Ciao, premetto che sono stato per molti anni fumatore di ML, quindi se vuoi un prodotto di pari prezzo, valori similari 8/0.7/8 e qualità sicuramente superiore ti consiglio di provare le Davidoff Rich Blue.
    Ovviamente come in tutto c'è un suo lato soggettivo nel valutare un prodotto ma per quanto mi riguarda stanno una spanna avanti alle ML.

    Per il gestore del blog e degli altri collegati: Tornerete a recensire un giorno?

    XDC

    RispondiElimina
  52. Pacchetto con 10 scatole di sigarette Marlboro - sigarette tradizionali per il consumo.

    Vendo solo sigillato pacchetti di sigarette con 10 scatole di ogni pacchetto.

    Sigarette tradizionali prodotte in Brasile. I prodotti sono unici perché io non lavoro con i prodotti contraffatti. Io non lavoro con i prodotti più vecchi. Io non lavoro con i prodotti scaduti.

    Chiedimi di comprare altre marche di sigarette prodotte in Brasile ufficialmente.

    I compratori: Vi preghiamo di contattarci per calcolare la spedizione. Il mio contatto: adriano_cigar@hotmail.com

    NAVE PER IL MONDO INTERO nell'imballaggio discreto.

    RispondiElimina
  53. Maxi multa per chi fuma.....occhio fumatori!!!!!

    http://www.sassuolo2000.it/2014/12/10/on-tiziano-motti-stangata-sullitalia-maxi-multa-da-428-milioni/

    RispondiElimina
  54. Are you paying over $5 per pack of cigs? I buy my cigarettes over at Duty Free Depot and this saves me over 60% on cigarettes.

    RispondiElimina